senti ma parliamo di….

abbigliamento, cosmetica , viaggi, casa, fitness …


3 commenti

Ko Pangan Thailand

Se volete fare un viaggio e vi piace il contatto diretto con la natura, credo che Koh Pangan sia l’ isola ideale.
Koh Pangan si trova in Jangwat provincia Suratthani nella parte piu’ a sud del golfo dalla Thailand e fa parte del gruppo delle isole che formano l’ arcipelago di Samui.

image

image

Koh Pangan e’ stata ufficialmente designata come zona ecoturistica.
Nonostante la temperatura non scenda a quasi mai sotto I 25°centigradi, I mesi migliori e meno piovosi per visitarla sono Febbraio/Marzo/Aprile; fermo restando che il clima e’ sempre piacevole, cio’ che varia rispetto agli altri mesi dell’ anno sono le precipitazioni, l’ umidita’, le maree.
La via piu’ breve e facile per raggiungere Koh Pangan e’ arrivare a Bangkok (che dista 744 km.da Koh Pangan) prendere un volo interno per Koh Samui, arrivare al porto di Samui e poi scegliere il tipo di barca (quelle veloci 30 minuti collegano Samui a Koh Pangan condizioni mare permettendo) che vi traghettera’ a Koh Pangan.

image
image

image

Essendo, come gia’ detto un isola molto selvaggia e fortunatamente conservata rispettando la natura, alcune strade in base alle destinazioni scelte,non sono asfaltate, sono in mezzo alla foresta pluviale, tortuose, strette e senza illuminazione.

image

Riguardo I mezzi di trasporto l’ isola e’ ben servita, per ogni spostamento vi sono (oltre alla possibilita’ di affittare macchine, motorini, barche, biciclette) taxi boat o semplici taxi chiusi o aperti a piu’ posti.

image

L’ isola non e’ piccola e offre svariate possibilita’ di sistemazione dalle piu’ economiche alle piu’ esclusive in base alla location scelta.

image

Personalmente ho scelto la parte nord/est di Koh Pangan e ho soggiornato al Buri Rasa Village a Thong Nai Pan Noi Beach.

image

image

image

image

image

image

Il piccolo resort e’ molto carino ed e’ posizionato direttamente sulla lunga spiaggia di Noi non vi e’ reef e proprio per questa ragione si possono fare delle piacevoli  nuotate tuffandosi in un’ acqua cristallina tipica thailandese di svariate gradazioni che partono dal verde chiaro per arrivare allo smeraldo.

image

image

Il Buri Rasa e’ dotato di una piccola piscina, di un ristorante dal menu’ ricco di piatti sia thai che internazionali, che si affaccia direttamente sulla spiaggia
e dove si consuma anche la colazione del mattino godendosi del panorama silenzioso e piacevole del mare ( il sottofondo mattutino e’ il canto degli uccellini mentre quello della sera e’ musica lounge).

image

image

image

image

image

image

Le camere sono belle, pulite, spaziose, bagno e doccia perfetti come del resto il servizio ed il personale sono molto gentili e disponibili.
Attivita’ praticabili tutte quelle acquatiche tra cui: immersioni, snorkeling,  pesca, moto d’acqua, windsurfing, kite boarding,  kayaking, wake boarding, knee boards, wipe out oltre a mountain biking,  thai boxing, yoga, shooting range, canopy adventure ecc.
Escursioni interessanti quali:
◆ water falls
◆ templi
◆ villaggi pescatori
◆ trekking con elefanti
◆ vulcano
E se volete fare un po’ di shopping ideale e’ visitare la piccola citta’ di Thongsala dove ogni sabato, dalle 4 p.m. alle 10 p.m., si svolge un mercatino tipico nella famosa Walking Street.

image

image

Caratteristico sia per il cibo da strada che per oggettistica e abbigliamento anche vintage.

image

image

image

image

image

image

image

image

image

Se qualcuno di voi fosse interessato a saperne di piu’ o a vedere piu’ foto riguardo Koh Pangan puo’ farmi tutte le domande o richieste desiderate e….have a nice trip!
image

image

image

Annunci


2 commenti

Walking …slippers

Sono comode come le ballerine, la loro suola e’ flat e in commercio ve ne sono di svariati modelli: si chiamano slippers.
La loro forma e’ un mix di un mocassino e una ballerina molto simile, per l’ appunto, ad una pantofola.
Di camoscio, di pelle, di plastica, di pitone, di cocco, di gomma, di velluto, tinta unita, con borchie, con stemmi, maculate, colorate, fantasia e tanto altro per una scarpa abbinabile sia ai pantaloni che ad abiti e gonne.
Essendo una scarpa bassa bisogna fare attenzione soprattutto a quando si calzano con I vestiti e le gonne, di ponderare bene le lunghezze per avere le proporzioni tali da slanciare comunque le gambe ( a prescindere dalla propria altezza importantissime sono le proporzioni sempre)
….ed ora siamo pronte per una sana e comoda camminata ★★★

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image


Lascia un commento

Flip (and) Flop

Inizialmente erano intese come “ciabatte da spiaggia” le famose infradito di gomma o flip flop per poi diventare ad essere di moda e ad usarle anche in grandi citta’, e come spesso accade, I primi sono stati gli inglesi e gli americani alle volte anche in situazioni non appropriate tipo a Londra o New York sotto la pioggia!
Dopo qualche anno tutti hanno cominciato ad usarle in tutte le citta’ (non di mare) e ahime’ ora come ora non sono piu’ cutting edge come lo sono state qualche anno fa, ma restano decisamente comode e un must have al mare.
Le idee in generale per crearne sempre di nuove e particolari non mancano, ma non e’ facile alle volte trovarne di originali e nel contempo comode poiche’, se non hanno una buona fattura, dopo un po’ che di cammina fanno male al dito, ma se si sa scegliere con accuratezza, di sicuro con tutte le offerte che ci sono sul mercato si riesce ad acquistarne delle paia perfettamente ad ogni esigenza e tipo di piede e di gusti!
Good walk

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image


Lascia un commento

Maschera viso alla placenta

Sheep placenta collagen hydration mask un’ altra maschera viso che trovo molto efficace e con risultati visibili subito dopo la sua applicazione (circa 20 minuti), e’ proprio questa con placenta (sheep), collagene e acido jaluronico e cioe’ ingredienti di cui la nostra pelle e’ ghiotta.
La maschera e’ priva di ormone e le sostanze in essa contenute penetrano facilmente e profondamente nella pelle del viso, donandogli freschezza, elasticita’ , purezza, bel colorito sano, turgore distendendone rughe e segni d’ espressione.
Testata personalmente io la trovo ottima sia qualitativamente che economicamente (pagata e comprata in profumeria in thailand circa €3.50 cad)
Pratica da usare e da trasportare (es:in viaggio) poiche’ e’ a foglio per cui si puo’ utilizzare direttamente o dopo averla lasciata un pochino in frigo o a bagno in acqua calda (a piacere).
La busta che la contiene e’ ricca di una soluzione che si puo’ usare subito dopo tamponandola sul viso come ulteriore trattamento.
Essendo una maschera thailandese e’ reperibile in loco o tramite website: http://www.elov.cn ed esiste in 4 formulazioni:
1  hydrating & spot removing
2  hydrating firming anti wrinkle
3  hydrating anti-allergic & pox removing
4  beautys, whitening & soften

image


Lascia un commento

Be….kini

La parola mare rende subito felici, voglia di sole, di nuotare, di oziare e di fare o non fare cio’ che piu’ ci piace immergendosi in un totale piacere di deliziosi profumi di creme abbronzanti e
note dolci e tropicali e non, di musica gradevole per I nostri timpani, cocktails,  sport, interessanti letture, riposanti dormite, cullandosi dall’ infrangersi delle onde, suoni e profumi della natura….il significato di tutto cio’ e’ uno solo…..Vacanze!!!!!♥♥♥

image

In qualsiasi periodo dell’ anno si possono trascorrere, in base ad ogniuna delle nostre esigenze e proprie volonta,godiamocele al massimo nel miglior modo possibile.
People have a fun and be glamour!

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image


1 Commento

Watch…it

Oltre ad indicare lo scorrere del tempo e’ anche un accessorio bisex sempre piu’ di moda.
Fu inventato alla fine del XIX secolo da Patek Philippe, ma era considerato un accessorio esclusivamente femminile.
Tra gli uomini veniva usato l’ orologio da tasca.

image

Il primo prototipo di orologio al quarzo da polso fu sviluppato nei laboratori svizzeri CEH nel 1962.
A partire dagli anni ’70 divennero popolari gli orologi digitali, successivamente arrivarono I display LCD.
Per molti l’ orologio e’ indispensabile e diventa un proseguimento del proprio braccio tanto da non separarsene mai e per altri diventa uno status da abbinare in base al suo look.
Buona visione dei tic…tac…

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image

image